NOTIZIE DI MILANO DA SCOPRIRE - Milano da scoprire Il portale con informazione cultura e spettacolo

Vai ai contenuti

LA LUNGA NOTTE DEL 27 LUGLIO '93 PAC MILANO

Milano da scoprire Il portale con informazione cultura e spettacolo
Pubblicato da in Informazione · 24 Luglio 2019
Alle ore 23:00 circa del 27 luglio 1993 due vigili urbani transitarono con l'auto di servizio in via Palestro a Milano e furono avvicinati da un passante che segnalò la presenza di un’auto parcheggiata dai cui finestrini usciva del fumo. E il fumo c’era. Qualche minuto dopo giunsero i vigili del fuoco da via Benedetto Marcello: notarono la presenza, all'interno del cofano dell’auto, di un involucro di grosse dimensioni. Temendo che si trattasse di un ordigno esplosivo, ordinarono di evacuare la zona. Mentre si procedeva all'operazione, il veicolo esplose uccidendo uno dei vigili urbani (Alessandro Ferrari), tre vigili del fuoco (Carlo La Catena, Sergio Pasotto, Stefano Picerno) e uno straniero extracomunitario (Driss Moussafir) che dormiva su una panchina dei vicini giardini pubblici. Almeno dodici persone rimasero ferite. L'esplosione danneggiò, tra l'altro, il muro esterno del Padiglione d’Arte Contemporanea, il sistema di illuminazione pubblica della zona, e frantumò i vetri delle abitazioni in un raggio di circa 300 metri. Immediatamente l'esplosione raggiunse la condotta del gas sottostante alla sede stradale che prese fuoco. Per ore i vigili del fuoco non riuscirono a domare l’incendio. All'alba del mattino dopo esplose anche una sacca di gas formatasi proprio sotto il PAC, distruggendolo totalmente. La seconda esplosione lesionò anche in parte l’adiacente Galleria d'Arte Moderna.
Il 27 luglio 1993, apertura gratuita al PAC della mostra di Anna Maria Maiolino fino alle ore 24:00 e visita guidata con il curatore Diego Sileo alle ore 18:00. Per non dimenticare.



Milano da Scoprire © 2004-2019 Tutti i diritti riservati. Powered Webamico Privacy e cookie
Torna ai contenuti