NOTIZIE DI MILANO DA SCOPRIRE - Milano da scoprire Il portale con informazione cultura e spettacolo

Logo shopDisney
Vai ai contenuti

Jova Beach Party 2019 è stato l’avvenimento dell’anno.

Milano da scoprire Il portale con informazione cultura e spettacolo
Pubblicato da in Musica · 21 Settembre 2019
E’ stato l’avvenimento dell’anno. Nato da un sogno di Lorenzo Cherubini, il Jova Beach Party è oggi una reale frontiera dell’intrattenimento live che, spiaggia dopo spiaggia, si è trasformato nel modello della nuova era, non solo di Jovanotti, ma di tutto il mondo della musica live.
E il 21 settembre 2019, nell’ultimo giorno d’estate, il primo vero giorno dell’anno, è arrivato a Linate, tra piste di atterraggio e torri di controllo, per conquistare il cielo del pubblico di Lombardia, Liguria e Piemonte dopo la forzata cancellazione della tappa di Albenga.
È l’energia, da sempre, la chiave per accedere al mondo di Lorenzo. L’energia che arriva dal palco che questa volta si unisce all’energia di un intero gruppo di lavoro che, in poche settimane, (l’appuntamento è andato in vendita lo scorso 5 agosto), ha portato la città invisibile del Jova Beach, nel centro di Milano con un condiviso sentimento di grande orgoglio che ha pervaso tutte le fasi di un lavoro complesso e al contempo unico e meraviglioso.
LO SHOW
Lo show è travolgente. Sono 80 gli ospiti, provenienti da 24 paesi, che si sono esibiti sui tre palchi del Jova Beach. Lorenzo, instancabile, ha interagito, cantato , duettato e ballato con ciascuno di loro. Una mina impazzita tra un palco e l’altro per una intera giornata di musica che parte dalle prime ore del pomeriggio e arriva a tarda sera.
A Linate, i palcoscenici del Jova Beach ospitano: Ackeejuice Rockers, Albert Marzinotto, Baldini DubFiles, Benny Benassi, Bombino, Cacao Mental, Ex-Otago, Fatoumata Diawara, Flavia Coelho, Rkomi, Takagi & Ketra.
Mentre in serata Lorenzo avrà con sé suo palco le sorprese che ha tenuto “segrete” fino all’ultimo. Arriverà Tommaso Paradiso, insieme faranno anche per la prima volta live “La Luna e la gatta” con Takagi & Ketra.
Stasera tornerà Salmo, e potrà succedere di tutto! Salmo e Lorenzo sono legati da una lunga storia di vita e musica. Nel 2015 fu Lorenzo a chiedere al rapper sardo di aprire tutte le date del suo tour negli stadi. Salmo era all’inizio della sua carriera e per un artista vero l’esperienza di “gruppo spalla” può essere un grande lancio o il suo contrario. Salmo ne uscì fortissimo. Oggi nessuno più di lui nella scena rap è pronto a portare un live negli stadi da headliner.
Ma a Linate c’è anche un collegamento interspaziale con l’ISS e con il Comandante Luca Parmitano, in una versione inedita di “Non m’annoio”. Una speciale collaborazione nata da un sincero sentimento di stima e di amicizia reciproca. Parmitano è stato il protagonista di una delle “video cartoline” più apprezzate e in questa occasione presenta un suo talento del tutto inedito al grande pubblico in un duetto inaspettato su “Non m’annoio”.
“È il Jova Beach Party e qui può succedere di tutto perché è un’utopia musicale, un trip sensoriale, una figata spaziale!”
L’energia che arriva dal palco è talmente forte ed inequivocabile che sconvolge e costringe il pubblico a tradurre l’impulso in ballo. L’energia è ancora più forte perché arriva da chi è in perenne movimento, sempre rivolto verso il nuovo, con un motore sempre acceso alimentato da curiosità e desiderio costante di migliorare.
È questa energia contagiosa e vitale che ha reso possibile uno spettacolo, di una bellezza senza senso; è questa energia che ha reso possibile ciò che non lo sembrava. Oggi il progetto più ambizioso, complesso e memorabile della storia dei live di questo paese c’è, esiste e sarà un costante riferimento per tutti coloro che fanno musica. Dopo Linate, Il Jova Beach, chiuderà il suo corso e tornerà dal futuro da dove è nato e da dove è partito.
LA PRODUZIONE
La produzione è una nuova pagina nella storia degli show musicali, una nuova frontiera per la produzione e l’organizzazione, curata da Maurizio Salvadori per Trident Music, che da più di trent’anni lavora su tutti i live di Lorenzo con Marco Sorrentino, suo storico manager.
La nuova era del live entertainment, organizzata da Trident Music con la preziosa collaborazione di WWF Italia e Guardia Costiera che sulle spiagge ha garantito la sicurezza della balneazione, è atterrata a Linate con il volo JBP-2019! Il city airport di Milano, attualmente chiuso per i lavori di ristrutturazione, oggi - grazie ad uno speciale accordo con SEA e con la collaborazione del Comune di Milano e di tutti i comuni limitrofi- diventerà la base della più grande festa dopo il big bang. Per una sola volta nella sua storia, l’aeroporto ospita, infatti, un gigantesco evento musicale, la Woodstock del nuovo tempo.
Il Jova Beach Party si prepara ad ospitare la “carica” dei centomila con il suo show che viene dal futuro firmato da Lorenzo con la collaborazione di Sergio Pappalettera, Claudio Santucci per Giò Forma e Andrea Staleni, che segue la produzione dello show con la sua Soup2 Nuts.
3 palchi, lo Sbam, il Kontiki, e il Main Stage, che dopo aver viaggiato a Lignano Sabbiadoro, Rimini, Castel Volturno, Marina di Cerveteri, Barletta, Olbia, Viareggio, Lido di Fermo, Praia a Mare, Roccella Ionica, Policoro, Lido degli Estensi, Plan de Corones, Lignano Sabbiadoro, Viareggio e Montesilvano, atterrano a Linate.
Ci saranno nuove abbaglianti costellazioni di led wall e vere e proprie onde di laser generate grazie a una tecnologia che a Linate avrà la sua anteprima assoluta per il mondo del live in Italia. I fari Xtylos, tecnologia prodotta da Claypaky, sono infatti capace di generare una sorgente laser che ottiene il massimo della luminosità con il minimo assorbimento. Un prodotto “green”, in linea con i principi di riduzione dei consumi e massimizzazione delle prestazione, che regalerà un’onda di luce inedita al pubblico di Linate. Inoltre, come nelle spiagge, non poteva mancare il pianeta satellite naturale. Il cielo di Milano non sempre favorisce l’osservazione astronomica, ma per avere la certezza di ballare al Chiaro di Luna, anche a Linate per lo show, la luna sarà un po’ più “vicina”.
Il disegno delle luci del Jova Beach è firmato da Paul Normandale che rinnova il suo impegno con Lorenzo dopo le 67 date del tour nei palazzetti.
E poi la cosa più importate di ogni festa che si rispetti; la musica. Sono ben 12 le torri audio con l’obiettivo di restituire una qualità audio mai avuta su evento di queste dimensioni e per questo in “torre di controllo” avremmo l’oramai leggendario Pino “Pinaxa” Pischetola. Il mixer, come per tutti i precedenti appuntamenti, è uno strumento proprio dello show ed è collocato sul palco per un’interazione continua con “Lorenzo DeeJay totale della festa”.
IL RISPETTO PER L’AMBIENTE
La scommessa più importante vinta dal Jova Beach Party è senza dubbio quella di ospitare un nuova era anche del mondo green, che per la prima volta arriva veramente in un evento live con un intero progetto dedicato al riciclo dei rifiuti.
Realizzato con le indicazioni e i preziosi suggerimenti di WWF Italia, il Jova Beach ha infatti radunato intorno a sé dei partner eccezionali che insieme hanno costruito un nuovo modello di live che promuove la cultura del rispetto per l’ambiente.
Con le cartoline giunte da più parti del mondo da amici di Lorenzo che hanno voluto mandare il loro messaggio. Con E.On grazie al quale il pubblico, tra le altre cose, ha potuto ricaricare gratis i propri cellulari. Con Peugeot, con cui è stata presentata la nuova mobilità green e che a Linate porta l’auto della celebre copertina dell’EP Jova Beach Party. Con Estathè che, con uno speciale progetto realizzato con WWF, ha creato con l’alluminio delle lattine, una RiCicletta per ogni tappa del Jova Beach, e con Sammontana che, con una speciale apparecchiatura, trasforma la plastica in 33 giri con una speciale traccia live del Jova Beach. Fino al grande progetto di pulizia delle spiagge. Grazie alla collaborazione con Coop e Corona, infatti, in tutte le spiagge del Jova Beach è stato possibile differenziare il 70,2 % dei 255.904 Kg di rifiuti generati. 179.648 kg quindi sono  stati avviati a riciclo. Ma l’eredità ambientale del Jova Beach Party è ancora più tangibile: complessivamente sono stati consegnati alle amministrazioni dei comuni che hanno ospitato il Jova Beach, oltre 2300 contenitori in plastica seconda vita per la raccolta differenziata, per un valore che si aggira attorno ai 50 mila euro. Il progetto è stato realizzato per Trident Music dalla cooperativa Erica e con il supporto di CiAl, Consorzio Ricrea, Corepla, Eurosintex, Relife Group-Plastipol. Con il materiale raccolto e correttamente avviato a riciclo, gli organizzatori e i vari partner dell’iniziativa hanno creato i Ri-prodotti che saranno consegnati alle amministrazioni che hanno partecipato al Jova Beach Party. In dettaglio con gli imballaggi d’alluminio, grazie alla collaborazione con il Consorzio CiAl sono state realizzate 1500 borracce che verranno donate alle scuole; con gli imballaggi d’ acciaio, grazie al Consorzio RICREA sono stati realizzati 500 portamatite in acciaio riciclato che verranno consegnati alle scuole. Infine, grazie alla collaborazione con Corepla, con gli imballaggi in plastica sono stati realizzati 17 set da 20 magliette in PET riciclato destinate alle società sportive locali; 200 coperte in PET riciclato destinate ad associazioni umanitarie e 17 panchine in plastica riciclata, una per ogni Comune, oltre a una passerella destinata ad un’oasi WWF.
Con tutti i tappi a corona “stappati” al Jova Beach l’artista Luigi Masecchia ha realizzato un’opera che riproduce l’immagine di Lorenzo e che sarà messo all’asta a favore del WWF.
JOVA TEACH PARTY!
Ma il Jova Beach Party è anche un’occasione per riflettere con la massima attenzione sull’ambiente che ci circonda e su quanto sia importante rispettare il mare e educare ad un uso consapevole della plastica. Le analisi del WWF segnalano che siamo ad un punto di non ritorno, informare e sensibilizzare ciascun cittadino del pianeta è una priorità assoluta: nel 2050 nei nostri mari rischiamo di avere più plastica che pesce.
Per questo nel corso della giornata saranno proposti i messaggi di una speciale iniziativa voluta da Lorenzo: la Jova Teach Party dove alcuni amici di Lorenzo manderanno una speciale video-cartolina a chi sarà sulla pista. I video saranno trasmessi tra un set e l’altro e faranno parte dell’atmosfera festosa della giornata. Perché lo spirito ribelle del rock’n’roll passi attraverso tutti i campi e non solo attraverso la musica.
“Credo che un’informazione, un “messaggio” che arriva quando il cuore è emozionato e preso bene da una situazione che sta vivendo, sia più efficace. La chiamano “intelligenza emotiva”, è quella funzione che ci permette di pensare meglio quando si è disposti all’emozione. Lo scopo è chiaro: condividere aperture verso il futuro, che infondano entusiasmo e fiducia reale, che è ciò di cui sento il maggior bisogno oggi. Non ci servono sensi di colpa ma coraggio e ragioni che alimentino il coraggio di vivere, di crederci e di seguire le proprie passioni.”
L’EVENTO MEDIATICO DELL’ANNO
Il Jova Beach Party è un caso mediatico unico capace di generare il numero sconvolgente di 5,6 Miliardi di impression con il dato incredibile del 93% di sentiment positivo che testimonia il successo travolgente della nuova idea di Lorenzo.
LA BAND
Sul palco con Lorenzo, una band pazzesca ha condiviso il palco più pazzo del mondo, senza scaletta, senza punti fermi, ma con la certezza di essere tutti in volo verso il futuro.
Saturnino “Il Jova Beach Party ha creato una specie di reset nel mio sistema musicale, mentale,. Un riavvio del sistema, un ricambio cellulare-musicale totale.”
Riccardo Onori “Sono quasi 20 anni che condivido i palchi ci Lorenzo,ma sono sicuro che questo evento lascerà un segno indelebile nella storia della musica italiana e sono contento di esser stato uno della ciurma. È stato faticoso, non avevamo tante indicazioni prima di partire per questo viaggio ma alla fine abbiamo scoperto un nuovo continente, fatto di persone che sanno come stare insieme, che non hanno paura di essere felici e convivere come una grande famiglia perché sanno rispettare le regole.”
Christian “Noochie” Rigano “Mi porterò per sempre nel cuore l’energia positiva che ho respirato  nell’aria in questi mesi bellissimi.”
Gianluca Petrella “Nella vita di un artista si fanno tante esperienze, mai avrei pensati di vivere un’esperienza unica come quella del Jova Beach Party, un plauso va a Lorenzo che è stato il grande ideatore e narratore di tutto ciò e che è stato anche capace di tener botta, per mesi, a tutti i tutti quelli che si sono messi di traverso per impedire o screditare questa manifestazione.”
Franco Santarnecchi “Sono felice di avere partecipato a questa avventura artistica piena di gioia, sperimentazione e coraggio nel segno di una sensazione unica di unione fra le persone .Gratitudine e un abbraccio.”
Leo di Angilla. “Di questi quasi tre mesi passati insieme in questi luoghi, su questo palco, con questi colleghi-amici e con Lorenzo, mi rimarrà la consapevolezza di aver fatto parte e di aver vissuto in prima persona un’avventura senza paragoni, una svolta epocale nel modo di fare e di intendere la musica dal vivo.”
I MATRIMONI
Nel corso dei 16 party sono stati festeggiati 11 matrimoni e Milano è l’occasione per festeggiare Susanna e Andrea. Dopo la cancellazione di Vasto è stato proprio Lorenzo ad invitarli con una clip video a scegliere la tappa preferita per festeggiare il loro amore. Susanna e Andrea vivono e lavorano a Pavia e saranno quindi a Linate per la loro festa con 100 mila invitati.
Una curiosità: sono più di 3000 le richieste arrivate all’organizzazione e le fortunate coppie sono state selezionate con estrazione alla presenza di un notaio nello scorso mese di aprile. Lorenzo e tutto il pubblico del Jova Beach hanno festeggiato Mariarosa e Massimiliano a Lignano Sabbiadoro, Igor ed Erika a Rimini, Agostino e Cristina a Castelvolturno, Nicola e Annateresa a Barletta, Claudio e Bruna a Olbia, Giorgio e Irene a Viareggio, Niccolò e Francesca a Lido di Fermo, Alessandro e Ada a Praia a mare, Maria e Alessandro a Roccella Jonica, Graziano e Alessandra a Viareggio, Anna e Oliver a Montesilvano, e in chiusura Susanna e Andrea per la festa più clamorosa.
IL GUARDAROBA
Per il Jova Beach Party, Jovanotti con Nicolò Cerioni, suo storico collaboratore, ha scelto di indossare un intero guardaroba di abiti disegnati da Maria Grazia Chiuri, Direttrice Artistica della maison Dior per le collezioni Donna Haute Couture, Donna Prêt-à-Porter e Accessori. Il guardaroba, che include anche esclusivi tessuti wax di Uniwax, viene alternato sera per sera, capi unici e ogni volta diversi, nati dall’intesa e dall’amicizia con Maria Grazia Chiuri che ha creato per Lorenzo tutti i look delle feste.
FOOD AND BEVERAGE
Il Jova Beach Party è anche buon cibo.
“Ci sono i food truck selezionati da Filippo Polidori, in base a requisiti di qualità e di sostenibilità, con cibo buono per tutti i gusti e prezzi giusti.”
Grande attenzione per la proposta alimentare coordinata da Filippo Polidori, Food Guru del Jova Beach Party, con sette speciali food track, che completano l’offerta dei punti di ristorazione più tradizionali curati da Fabrizio Celli. Al Jova Beach si possono gustare il sushi, i panini gourmet, la pizza romana, i panini con la carne, ma anche la cucina vegana, gli arrosticini e una grande varietà di frutta bio.
Inoltre a Milano, ci saranno il maître fromager Hervè Mons, lo chef Riccardo Monco di Enoteca Pinchiorri (3 stelle Michelin), lo chef Giancarlo Perbellini di Casa Perbellini (2 stelle Michelin), che “porteranno un loro ingrediente segreto” e Massimo Mancini del Pastificio Agricolo Mancini, che porterà in anteprima una pasta fatta con un grano preistorico e Gerardo Moccaldi di Bottega Verace, campione del mondo tra i pizzaioli acrobatici, che realizzerà al Jova Beach una pizza con farine antiche.
FOOD FOR GOOD
Il Jova Beach Party collabora, infine, con Food for Good. Il progetto, nominato tra le “best practice” presenti sulla Piattaforma dell’UE, prevede che al termine del Party di Linate il cibo non consumato e perfettamente conservato sia recuperato per essere consegnato alla Mensa della Fondazione Fratelli di San Francesco di Milano.
LA CONTROL ROOM
Ogni tappa del Jova Beach Party prevede un sofisticato sistema di controllo, realizzato in collaborazione con le autorità di pubblica sicurezza. Una sorta di centrale di video sorveglianza monitora il pubblico presente e realizza la copertura dell’intera area.
I PARTNER
Trident Music ringrazia tutti i partner senza i quali non sarebbe stato possibile realizzare il Jova Beach Party. Grazie per aver accettato la sfida e di aver condiviso la passione e l’entusiasmo per questa nuova avventura.
Main partner del Jova Beach Party, che con il loro sostegno hanno reso possibile la realizzazione del progetto e con cui sono stati predisposte le attività al Jova Beach sono:
Coop, Corona, eOn, Estathé, Peugeot, Sammontana e Tim, main partner tecnologico, e con la collaborazione di Intesa San Paolo.
Official partner:
Alfaparf, Bacardi, Durex, F.lli Orsero, Fonzies, Havaianas, Martini.
Partner tecnici: Landini, Moby e Tirrenia traghetti, Sebach.
Media partner: Il re leone, Disney.
La Radio Ufficiale del Jova Beach è Radio Italia solo musica italiana.
JOVA BEACH APP
La Jova Beach App è la bussola con la quale muoversi all’interno del villaggio. L’applicazione è gratuita per iOs e Android, così come è gratuito ogni singolo contenuto. La App, sviluppata in collaborazione con Valfrutta, accompagna tutte le tappe ed è costantemente aggiornata con tutte le info possibili: dagli ospiti alle attività dei partner, dai parcheggi alle navette, dai token alle mappe del villaggio.
LA RADIO
La Jova Beach Radio powered by Radio Italia, ha introdotto la gente di Lorenzo alle feste. 30 podcast, dapprima disponibili solo sulla Jova Beach App e da oggi disponibili ovunque, hanno portato la gente in spiaggia accompagnati dall’allegria e dalla buona musica scelta per l’occasione dal migliore tra tutti i DJ. La playlist di migliaia di brani on air è la selezione che Lorenzo ama e che fa parte della sua storia. Ma Jova Beach Radio è soprattutto Lorenzo DJ, i suoi programmi/session da 45 minuti ognuno con chiacchierate inedite, musica dal vivo e rarità, la versione demo di alcune hit, con il racconto esclusivo della nascita dei pezzi. Le Jova Session sono qualcosa di prezioso per i fan e per tutti gli appassionati di musica, di idee, di storie, di viaggi e di racconti. Da qualche settimane sono disponibili sulla App anche alcune Jova Live Session.
VIACOM
Jova Beach Party sarà al centro di uno speciale televisivo che VH1 (canale 67 del digitale terrestre), dedicherà a tutti gli amanti della musica di Lorenzo e andrà in onda domenica 6 ottobre.
LINATE
Trident Music ringrazia per la straordinaria collaborazione il Comune di Milano, nei diversi Assessorati e Uffici coinvolti, la Polizia Locale di Milano e quelle dei Comuni limitrofi, la Polizia Stradale, SEA, con cui sono stati disposti interventi straordinari per riuscire nell’obiettivo di organizzare, nell’ultimo giorno d’estate, un Party per tutto il pubblico di Lombardia, Liguria e Piemonte.
Un sentito ringraziamento va anche alla Protezione Civile. Grazie anche a Prefetto, Questore e ai loro uffici per l’impegno profuso in supporto all’iniziativa e alla ricerca delle migliori soluzioni operative. Grazie a Città Metropolitana e tutti i comuni limitrofi che hanno reso possibile l’evento e che hanno facilitato al massimo il processo di viabilità con il loro lavoro e il loro impegno: il Comune di Segrate, il Comune di Peschiera Borromeo, il Comune di San Donato Milanese, il Comune di Liscate, il Comune di Vignate, il Comune di Limito, il Comune di Melzo, il Comune di Pioltello, il Comune di Settala e il Comune di Rodano.
Trident ringrazia ATM, Metropolitane Milanesi, Trenord ed EventiBus per aver fatto il massimo sforzo per dare massima efficienza ai trasporti da e per la venue del concerto.



Milano da Scoprire © 2004-2019 Tutti i diritti riservati. Powered Webamico Privacy e cookie
Torna ai contenuti